12/08/10

Diabolic "Excisions of Exorcisms"

Full-length, Deathgasm Records, 2010
Genere: Death Metal

Mai perdere le speranze, dicevano gli antichi. E infatti, dopo vagonate di death metal al gusto di calippo alla fragola e/o prodotti che sembrano esperimenti partoriti da qualche ingegnere aerospaziale, arrivano i Diabolic con questo “Excisions of Exorcisms” e chiariscono con una fucilata in faccia che il death metal autentico esiste ancora.

Questo disco è semplicemente la summa di ingredienti ben dosati di quello che dovrebbe essere un buon disco di metallo della morte senza troppi orpelli e deciso a brutalizzare le orecchie a suon di mazzate da veri balordi.
Mettiamo il cd nel lettore e parte come un razzo la title-track, con un incedere iniziale pachidermico e minaccioso che presto sfocierà in una vera guerra. Le chitarre sono ispirate al punto giusto e sciorinano riff veloci e compressi, il drumming di Aantar Lee Coates non fa sconti, implacabile come un carro armato a pieno regime. Tra Vader, Immolation e Deicide, la band comunque ci mette anche del proprio, sebbene la lezione pare che l’abbiano imparata a memoria e la vogliano ripetere senza grossi stravolgimenti. Ecco quindi che arrivano in successione altre mitragliate al ventre come “Evil in Disguise”, “Venomous Habitations” o la ancora una volta tellurica “Bloodwashed”, dal tiro quasi crust, in quanto le chitarre si aprono a riff su accordi più aperti intervallati da indovinati innesti molto oscuri. A volte ci sono piccole eccezioni (leggasi: le ritmiche si fanno leggermente più rallentate), come in “False Belief”, che rimanda un po’ alle cose più monolitiche dei Morbid Angel.
Inutile nominare altre tracce tipo appello a scuola. Qui dentro alla fine c’è del death metal ferale a sfondo satanico, magari anche leggermente derivativo, ma di fronte a cotanta veemenza e padronanza della materia non resta che ringraziare ancora che esistano in giro band come i Diabolic.

Ad ogni modo credo che questo disco, pur non ergendosi a capolavoro fa una bella, sporca figura, e darà molta gioia a coloro che dal death metal pretendono competenza e soprattutto velocità e spietatezza.
In definitiva: ascolto perlomeno obbligatorio, acquisto almeno consigliato per ogni death metaller che si rispetti.

Recensione a cura di: Kosmos Reversum
Voto: 78/100

Tracklist:
1. Excisions of Exorcisms 03:54
2. Hellish World 04:03
3. Venomous Habitations 03:51
4. Evil in Disguise 03:30
5. Bloodwashed 03:56
6. False Belief 04:49
7. Entombed 02:46
8. Fragmented Kreation 05:17
9. Infernal Darkness 02:50

Total playing time 34:56

http://www.myspace.com/diabolic666
http://www.diabolic-officialsite.com/

1 commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...