VUOI INSERIRE IL TUO BANNER QUI? VUOI PUBBLICIZZARTI? ALLORA SCRIVI A: heavymetalmaniac1@libero.it

lunedì 28 maggio 2018

WHILE SHE SLEEPS - pubblicano il video di 'Silence Speaks (Alternative Version)'

I WHILE SHE SLEEPS di Sheffield, Inghilterra, hanno pubblicato il nuovo video della versione live alternativa della hit single 'Silence Speaks'.
La band ha recentemente iniziato i pre-ordini dell'edizione speciale dell'ultimo capolavoro "You Are We". La ristampa uscirà il 20 Luglio e includerà 8 tracce aggiuntive. Oltre a versioni alternative e demo ci saranno anche due canzoni inedite!
Ottieni 'Silence Speaks (Alternative Version - Live At St Pancras Church)' qui: https://While-She-Sleeps.lnk.to/SilenceSpeaksAlt
Pre-ordina "You Are We (Special Edition)" qui: http://geni.us/WSSYouAreWeSE

Tracklist: 
1. You Are We
2. Steal The Sun
3. Feel
4. Empire Of Silence
5. Wide Awake
6. Silence Speaks
7. Settle Down Society
8. Hurricane
9. Revolt
10. Civil Isolation
11. In Another Now
12. Feel (Alternative Version – Live at St Pancras Church)
13. Silence Speaks (Alternative Version – Live at St Pancras Church)
14. Hurricane (Alternative Version – Live at St Pancras Church)
15. Civil Isolation (Demo)
16. Feel (Demo)
17. Fear In Change (Instrumental Demo)
18. I Am While She Sleeps
19. Lost Ideas

Ordina subito "You Are We": http://geni.us/WSSYouAreWe
Acquista "You Are We" in digitale: https://lnk.to/WhileSheSleepsYouAreWe

Il disco ha conquistato le classifiche mondiali!

»You Are We« worldwide chart entries:
United Kingdom: #8
Germany: #15
Austria: #16
Australia: #26
United States: #69
Canada: #53
Switzerland: #31
Belgium: #31

Altro su "You Are We":
'Empire Of Silence': https://youtu.be/7NzaqB0c50U
'Silence Speaks' feat. Oli Sykes: https://youtu.be/eH6tqXQNWUA
'Civil Isolation': https://youtu.be/uvJoXjk7mcg

I WHILE SHE SLEEPS, per la creazione dell'album “You Are We”, hanno trasformato un magazzino vuoto nel cuore della loro città natale Sheffield, nel loro studio multifunzionale. Non è la prima volta che la band ha utilizzato un proprio spazio – l’EP debutto del 2010 “The North Stands For Nothing” è stato registrato in un home studio chiamato The Barn – ma con questa nuova location autofinanziata, i ragazzi hanno portato il loro lavoro a livelli superiori. “C’è sempre stato un aspetto DIY nel gruppo”, spiega il cantante Lawrence ‘Loz’ Taylor, “proseguire ora da soli ne è la dimostrazione. The Barn è stato un luogo molto importante per noi – è dove siamo cresciuti come amici e dove avevamo la possibilità di ritrovarci e creare – l’idea è stata quella di ampliare questo spazio. Ora abbiamo uno studio e una live room, che ci permetterà di raggiungere meglio i nostri obiettivi. Questo luogo ci ospiterà per diversi anni”.

Lo scopo è stato anche quello di abbattere sempre più le barriere tra la band e i fan. Come parte della campagna PledgeMusic del nuovo disco, i fan hanno avuto la possibilità di entrare nello studio e partecipare alle riprese del video di “Hurricane”. “È stata un’esperienza pazzesca”, afferma Taylor, “mi sto ancora riprendendo! La cosa speciale è stata che ogni ragazzo che ha preso parte al video ha contribuito alla creazione dell’album e alla vita di questo magazzino”. “Ora più che mai”, aggiunge Sean Lean (chitarra), “i nostri fan sanno di essere il motivo per cui tutto questo è possibile. Il divario tra artista e fan è ridicolo, perché non esisterebbe fan senza artista e non esisterebbe artista senza fan. Si va di pari passo come un’unica cosa, è davvero rassicurante vedere un tale supporto proprio di fronte a noi”.

Seguite da Carl Bown, che aveva prodotto anche “Brainwashed”, le tracce che compongono “You Are We” sono piene di forza e determinazione come mai prima d’ora. “Hurricane” e il primo singolo “Civil Isolation” continuano la traiettoria della band che rappresenta una delle voci più importanti, stimolanti e sfrenate del panorama musicale britannico di oggi, dimostrando l’evoluzione e l’incisiva coscienza sociale della band. Nonostante siano degli inni brutali che delineano un quadro preciso della situazione inglese post-Brexit, le tracce sono le più universali e personali mai suonate prima dal gruppo.

Maggiori info:

Nessun commento:

Posta un commento