VUOI INSERIRE IL TUO BANNER QUI? VUOI PUBBLICIZZARTI? ALLORA SCRIVI A: heavymetalmaniac1@libero.it

mercoledì 27 giugno 2018

WHILE MY CITY BURNS "Prone To Self Destruction" (Recensione)


Full-length, Wormholedeath Records
(2018)

Dalla fredda e incontaminata Finlanda arrivano questi While My City Burns, alfieri di un "post"-metalcore d'assalto di moderna concezione. Urla, chitarre ribassate e ritmi devastanti sono le armi con cui questi cinque individui ci accolgono. Certamente la componente groove è importantissima, come anche alcune piccole inflessioni melodiche, che fanno in modo che sia la musica che il reparto vocale diano un attimo di respiro all'ascoltatore.

E' comunque un magma sonoro inarrestabile quello a cui ci troviamo di fronte, dove la band si muove tra tempi alla Meshuggah, voci brutali alternate ad altre melodiche (Caliban, Sonic Syndacate e As I Lay Dying Insegnano), ritornelli a volte ruffiani quanto basta, e suoni davvero scintillanti che fanno apparire ogni colpo di batteria ed ogni plettrata come colpi di arma da fuoco.
Di fronte a dischi di questo genere non so spendere troppe parole...In fondo potremmo anche etichettare la musica di questi While My City Burns come semplice metal-core moderno, ma in fondo non renderemmo loro piena giustizia. Si nota lo sforzo della band di costruire qualcosa di più variegato, di più incisivo rispetto alle solite canzonette "finto-cattive" tipiche di questo genere, ma è anche vero che questi sforzi non sempre vanno a segno.

Personalmente, devo essere onesto, questo genere mi ha stancato da molto tempo, e se è vero che questa band con le due iniziali "New beginnings" e "Alligator char" mi aveva fatto ben sperare, con l'andare della tracklist va incontro ad una sorta di imbuto compositivo, in cui la formula proposta mostra i suoi limiti, limitandosi a ricalcare gli stilemi di uno/due generi senza apportare nulla di veramente personale ad essi.
Un buon compendio di metal-post HC, utile per fare qualche scapocciata, ma poco più.

Recensione a cura di: Sergio Vinci "Kosmos Reversum"
Voto: 60/100

Tracklist:
1.Intro
2.New beginnings
3.Alligator char
4.Monument
5.Dear dad
6.Stranger things
7.You know who you are
8.Heartbreaker
9.Wolves are among us
10.Vivens mortua
11.Where do we go from here
12.Best of me – Bonus Track
13.Out of my mind – Bonus Track

Nessun commento:

Posta un commento