AENIMUS – parlano dell’artwork di "Dreamcatcher"


Pronta a riversare sul mondo il proprio arsenale di abilità tecniche, la band della Bay Area AENIMUS pubblicherà il disco “Dreamcatcher il 22 febbraio 2019 su Nuclear Blast Records.

Oggi Sean Swafford, Cody Pulliam e Jordan Rush parlano della storia che si cela dietro l’artwork dell’album, realizzato da José Parodi, omaggiando libri e film legati al disco.


“Dreamcatcher” è pre-ordinabile qui: nuclearblast.com/aenimus-dreamcatcher 
Chi pre-ordina “Dreamcatcher” in digitale riceverà immediatamente il download di ‘Before The Eons’ e di ‘The Dark Triad’!
Il disco può essere anche salvato in anteprima su Spotify: http://nblast.de/AenimusDreamcPreSave
Le canzoni sono anche disponibili nelle NB Novelties Playlists:

Altro su “Dreamcatcher”:
'The Dark Triad' singolo: https://youtu.be/RYklEWMLN3M
'Before The Eons' video: https://youtu.be/NIEuiWfZ74c
Trailer #1 – ispirazione e tematiche liriche: https://www.youtube.com/watch?v=NIEuiWfZ74c
Trailer #2 – la storia della band: https://www.youtube.com/watch?v=SuJmsdvN6YE
Trailer #3 - su 'Before The Eons': https://www.youtube.com/watch?v=ob-qUFQkbFc
Trailer #4 – la firma per Nuclear Blast: https://www.youtube.com/watch?v=04mGvTQLMSk
Trailer #5 – le registrazioni: https://www.youtube.com/watch?v=QF8B4Y7qZzk
Trailer #6 - su 'The Dark Triad': https://www.youtube.com/watch?v=pRLbbj4YDbs
Trailer #7 – le storie d’orrore dietro "Dreamcatcher": https://www.youtube.com/watch?v=Z3cHAQ7Blls

“Dreamcatcher” è un concept album che prende ispirazione dalle storie e dai film dell’orrore, come It, The Shining, Hannibal Lecter e The Dead Zone. L’album è stato registrato dalla band, mentre del mixaggio e della masterizzazione si è occupato Jamie King (BTBAM, THE CONTORTIONIST). Il disco vede la partecipazione in qualità di ospiti di Mike Semesky (INTERVALS, THE HAARP MACHINE), Jamie Hanks (I DECLARE WAR), Brian James (FALLUJAH) Sims Cashion e Leonardo Guzman.

Gli AENIMUS sono
Alex Green | voce
Sean Swafford | chitarra
Jordan Rush | chitarra
Seth Stone | basso
Cody Pulliam | batteria



Nessun commento