12/11/09

Dååth "The Concealers"


Full-length, Century Media/Roadrunner, 2009
Genere: Thrash/Death Metal


I Dååth tornano a farsi vivi a distanza di tre anni dal poco convincente "The Hinderers", un album che con il suo death impastato da melodie e tastiere cercava soluzioni alternative che potessero aprire uno spiraglio personale alla loro proposta. La domanda che ci si pone è: ci saranno riusciti? La risposta è un semplice e secco NO!

La formazione di Atlanta infatti ha decisamente cambiato rotta ripiegando su un death/thrash di ultima generazione che va avanti grazie a una produziona pulita, e la bravura tecnica dei componenti della line up (Kevin Talley su tutti).

Questo nuovo "The Concelears" è infatti un album standard del genere, privo d'idee innovative dove c'è veramente poco da prendere se non considerandolo una prova di quelle: "ascolta e accantona".
I passaggi di tastiera e gli inserti melodici sono quasi annientati da una furia più classicamente devota all'impatto ma che scade nel continuo già sentito e che non avendo varianti particolari non fa spiccare nessuno dei brani in maniera
evidente.
Non mi va qui di citare un brano rispetto ad un altro perchè è troppo poco ciò che possa vantare rilievo in un platter dal fascino dozzinale.

Può solo la tecnica creare un disco che si possa ritener valido? A mio parere assolutamente no, la base fornita da strumentisti indubbiamente di gran dote manca di carisma, emozione, scivola senza picchi delinenando solo una completa staticità
compositiva che ha fatto fare alla band un netto passo indietro.
Una realtà che seppur amata/odiata per le sue scelte aveva almeno avuto il buon gusto di rischiare tentando (almeno quello), di trovare una propria via.

Chi è fan sfegatato dei Dååth troverà magari un suo perchè a questa evoluzione nell'involuzione senza senso, tutti gli altri ascoltino pure altro a meno che non vogliano avere una sorta di viaggio mistico devoto al deja-vù più banale.

Recensore: Tomb
Voto: SV


Tracklist:
1. Nowhere, No-One, Nothing
2. Funeral Dawn
3. This Fleshly Void
4. Unclosing The Curse
5. Into Utter Madness
6. Phosphorous Redeemer
7. To Redirect Perdition
8. Whorecrown
9. Chorus Of Cracking Necks
10. As A Garment

http://www.daathmusic.com/
http://www.myspace.com/daath

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...