14/08/10

Emperor "Wrath of the Tyrant"

Demo, Independent, 1992
Genere: Black Metal

Una volta tanto, non starò qui a scrivere la storia della nascita del gruppo. Non perchè sia inutile (benchè, oggigiorno, pochi minuti in rete diano spesso un quadro almeno di base della vita di qualunque band, anche quelle di quartiere), ma perché nel caso degli Emperor i dettagli rischierebbero di sviare l'attenzione da quel che la loro musica trasmette.
Dico solo che, per essere il primo vagito di una band che nel 1992 era composta praticamente da ragazzini, "Wrath of th Tyrant" non sfigura sul podio dei demo più importanti non solo della storia del genere che hanno contribuito a marchiare a fuoco, il black metal scandinavo, ma di tutto il metal.
Un giudizio questo che difficilmente sono portato a rivedere quando inserisco il disco nello stereo. Non conta che, negli anni, il tutto sia stato arricchito dalle consuete, gradevoli, bonus track quali Ancient Queen e Witches Sabbath (provenienti dal 7" successivo "As the shadows rise"). Basta la manciata di canzoni che da sempre compongono questo lavoro a trasmettere emozioni potentissime, che solo il caos canalizzato dal primo full lenght degli Emperor, "In the Nightside Eclipse", eguaglierà e supererà. Non uso la parola caos a caso. Più volte, da più persone, ho avuto conferma di come sia esso il nucleo informe che emana il tornado presente nei dischi degli Emperor e come un ascolto attento abbia trovato concordi molti su questo punto. Certi ruggiti e certe urla parlano molto chiaro.

Parliamo di un cd che è facile reperire, e che, eppure, mantiene ancora quell'alone underground, di pezzo raro, di cimelio per pochi. Chi lo apprezza sa che c'è dentro molto più che "il solito black metal". Tutti i pezzi presenti farebbero la fortuna di qualunque gruppo, e se non sono diventati celeberrimi come certe song dei Mayhem o dei Darkthrone, è solo perchè, incredibile ma vero, il debutto degli Emperor, come accennavo prima, è ancora più turbinoso e malvagio (la sola I am the black wizard mi gira in testa da secoli).

Credo che solo chi abbia iniziato ieri a sentire certa musica non conosca questo pezzo di storia. Andateci cauti, potreste capire che il black metal non fa per voi. Se invece sopporterete quest'iniziazione, vi si apriranno molte porte.

Power ripples through me.
Armageddon's thunder will bring others to my side.
The throne is mine.
A blackened storm of evil.
Evil.
Evil.
Evil.


Recensione a cura di: Burning Stronghold
Voto: 90/100


http://www.emperorhorde.com/
http://www.myspace.com/emperorhorde

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...