12/08/10

Howling in the Fog "Drained from Suicidal Thoughts"

Demo, Depressive Illusions Records, 2010
Genere: Black Metal

Da amante del depressive non posso certo tralasciare la scena italiana, da cui ho recentemente avuto la possibilità di ascoltare gli Howling in the Fog, one man band nata dall’idea di Der Antikrist Seelen Mord.
Un uomo dalla personalità geniale, che ha saputo convogliare negatività e disperazione in un sound che esula un pò dagli schemi del depressive per seguire una linea più classica, grezza e incisiva. E che risultato! Un mix di odio, rabbia e autodistruzione su una base oscura e fortemente introspettiva. Come un richiamo al dolore interiore il quale, allontanato dal nostro animo, viene quindi lasciato dissolvere nel vuoto.

Il viaggio verso la nostra anima inizia con un’ottima intro, profonda e oscura, in cui viene ricreata una meravigliosa atmosfera, cupa quanto basta e gelida, molto gelida. Sembra di vedere dentro noi stessi, dentro la nostra mente. Lo scream davvero tagliente in Forget My Life, ci suggerisce un senso di oppressione, a cui si affiancano angoscia e disperazione. La negatività è la caratteristica fondamentale della title-track, che è la canzone che più si avvicina al bm classico come sound, mentre in Last Days possiamo avvertire un sottile velo di speranza vincere sulla passione.

Completa il quadro l’eccellente riproduzione di Depressive Path Fullmoon Forest degli Sterbend. La produzione, non troppo pulita, conferisce maggior brutalità e rozzezza a un demo che sconfina tra risentimento e morte, oscurità e distruzione.
Consigliato vivamente a chi crede ancora che il depressive non sia black metal.

Recensione a cura di: Laraerica
Voto: 74/100


Tracklist:
1. Intro 02:31
2. Forget My Life 04:26
3. Drained From Suicidal Thoughts 08:35
4. Depressing Paths Through Fullmoon Forests (Sterbend cover) 07:16
5. Last Days 06:33

Total playing time 28:41

http://www.myspace.com/howlinginthefog

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...