22/01/12

Sad Dolls "Happy Deathday"

Full-length, Lunatic Asylum Records, 2012
Genere: Gothic Rock

Chiamare una band “Sad dolls” e proporre una copertina di questo tipo, va detto, è quanto di più cliché al giorno d’oggi si possa fare. Fa pensare più ad una band qualsiasi al primo demo, che ad una band proveniente dalla Grecia e con membri di HIM, To Die For, Scar Simmetry, oltre che Mandragora Scream, proprietari tra l’altro della label che rilascia questo disco, la Lunatic Asylum.

Il genere, manco a dirlo, è Gothic Rock. Uno dei generi probabilmente meno rinnovabili, ma anche tra i meno pretenziosi, che pretende solo un ascolto disimpegnato e tranquillo. E proprio questo è lo scopo del cd dei Sad Dolls: una dozzina di canzoni facili facili da ascoltare, che si rifanno a volte agli HIM, altre ai 69 Eyes, ma più spesso ai Sentenced degli ultimi periodi, raramente con la voce sporca. E il nostro “Happy deathday” è tutto qui, più o meno, con tanto di Remix e di vari brani che vanno dai tipici brani da singolo (rigorosamente messi in apertura) come “Killing sorrow” e “Bloodred”, a puntate romantiche come “Criminal of love”, alla remixabile “Psychedelic love”, alla soffusa “Embrace the dark” fino ad arrivare alla ballad conclusiva di “Coma song”. Ne risulta un disco gradevole e simpatico, senza pretese e nondimeno assai godibile. Poco innovatore magari, ma tranquillamente ascoltabile in macchina o come ascolto disimpegnato. Visto inoltre che i Sentenced purtroppo non ci sono più da anni, che gli HIM ormai vanno bene per i minori di 15 anni, e che l’intero movimento metal è affidato a una serie di gruppetti deathcore americani improbabili, un disco come questo “Happy deathday” può essere consigliabile a chi non disdegna questo genere, ed anche ai metallari, di gusto estremo e non, che però non disdegnano iperboli più orecchiabili e soffuse come questa.

Il giudizio finale è un “sette più” che premia un disco oggettivamente ben fatto e che non chiede altro che di essere ascoltato per quel che vale, apprezzabilissimo, anche se per niente storico.


Recensione a cura di: Snarl
VOTO: 75/100


Tracklist:
1. Happy Deathday, Dear (Intro)
2. Killing Sorrow
3. Bloodred
4. Be Darkness
5. Criminal Of Love
6. The Drug
7. Psychedelic Love
8. Dying On The Dancefloor
9. Amanda Blood
10. Embrace The Dark
11. Coma Song
12. Watch Me Crawl Behind (Feat. Morgan Lacroix)
13. Bloodred (Bonus track, Mandragora Scream Remix)

DURATA TOTALE: 49:57

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...