13/05/12

Nihili Locus “Mors”

Full Length, Self-released , 2010
Genere: Death/Black Metal

I “Nihili Locus” sfoderano un appestato Death/Black a tinte oscure con un trucido duetto vocale. I nostrani sferrano subito un attacco frontale con “Godly Given Pain” giusto per mettere in chiaro le cose, ed un valanga di vomito repellente vi sommergerà. “Dead Soul” è molto lenta, le atmosfere si incupiscono e l’aria diventa sempre più rarefatta, ma non per questo mancano dei momenti brutali.

E come declama il titolo della canzone “Stench Of Death” la puzza di morte comincia a farsi sentire in ogni angolo della stanza, grazie a dei riffs foschi e pachidermici alternati da altri funerei, mentre la sezione ritmica trascina a stento la bara e le vocals catarrose non raccontano nulla di buono. Una smossa furiosa viene data “Playing My Last Symphony” anche se l’alone morboso e contagioso non vuole proprio lasciare stare in pace i “Nihili Locus”. Se già prima si poteva carpire la sensazione di macabro, ora con “Dying Wolf” è palpabile con mano, un accordone e duraturo scandisce l’incipit della canzone e subito gli slow-tempos prendono il sopravvento, surclassati solamente da sporadiche accelerazioni che danno una ventata d’aria fresca (ma sempre inquinata). 
Poi ancora il testardo rifferama strascicante. “Premature Exequie” è leggermente più dinamica delle altre, riesce da alternare bene parti veloci (che colpiscono duro) con quelle rallentate. “My Storm” mi stupisce in positivo, parte a tromba e sfoggia tutta la sua natura black metal nella struttura strumentale ed imperterrita mira solamente a mietere altre vittime, invece la voce è sempre acida e più gutturale. 

Un lavoro discreto per questa band, che è stata capace di creare delle interessanti atmosfere funebri senza esagerare, alternando quasi sempre al momento giusto degli up-tempos per spezzare il leitmotiv angosciante che pervade in tutto il lavoro. L’unica cosa che avrei da consigliare (se mi è permesso) è di aggiungere qualche parte in screaming, specialmente dove la matrice Black Metal si fa sentire maggiormente.

Recensione a cura di: chrisplakkaggiohc
VOTO: 70/100


Tracklist:
1. Godly Given Pain 02:18
2. Dead Soul 03:22
3. Stench of Death 04:05
4. Playng My Last SYmphony 03:23
5. Dying Wolf 04:11
6. Premature Exequie 03:34
7. My Storm 02:33
DURATA TOTALE: 23:26

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...