11/06/12

Denial Of God “Death And The Beyond”

Full-length, Hells Headbangers Records, 2012
Genere: Black/Thrash Metal

I Danesi Denial Of God suonano da circa 21 anni e dopo svariati Ep e demos sfornano questo secondo full length. Musicalmente parlando ci troviamo dinanzi a musica Black/Thrash con connotati oscuri ed occulti, intriso di atmosfere horrorifiche, che con un tocco malsano di melodia riescono a diventare orecchiabili.

Come esempi eclatanti di ciò che ho appena detto troviamo l’introduzione “Veni Spiritus” ed i relativi bridges di “Behind The Coffin’s Lid” e “Balck Dethe”, che prevalentemente sono costituite da blast beats e bruschi cambi in slow & mid-tempos, e con un riffing agghiacciante che si rifà abbastanza agli anni ‘90. Sempre parlando di insana melodia catchy, abbiamo l’arpeggio in “The Cursed Chamber” che viene supportato da un palm-muting aggressivo ed un doppia cassa sempre presente, dopo il tutto scaturirà in un violento blast verso la fine. Belle anche le atmosfere sospese e gotiche in “Bones Turn To Dust” e qui c’è anche un altro bel arpeggio da brivido ed un solo di chitarra molto heavy influenced . 

Invece se parliamo di atmosfere prettamente tetre abbiamo “Spectral Light” che sussurra paura dal profondo. L’opener “Funeral” e la conclusiva “Pendulum Swings” giocano sul cadenzato e su ritmi lenti e morbosi, però la seconda verso fine (dura anche parecchio per i miei gusti) riesce a scatenarsi in velocità e cattiveria, con un rifferama di puro Thrash/Black invasato, ma prima della distruzione finale c’è anche il tempo per un intermezzo dolce, prima di essere rinchiusi a forza nella cripta…

Recensione a cura di: chrisplakkaggiohc
VOTO: 70/100

Tracklist:
1. Veni Spiritus 02:04
2. Funeral 06:43
3. Behind the Coffin’s Lid 09:21
4. The Cursed Chamber 08:20
5. Bones Turn to Dust 09:02
6. Black Dethe 09:35
7. Spectral Lights 01:42
8. Pendulum Swings 15:05

DURATA TOTALE 01:01:52

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...