07/12/09

Maleficio "Go To Hell"


Full-length, Apollon Records, 2009
Genere: Death/Melodic Death


I Maleficio nascono come band nei primissimi anni '90 (1991), e dopo una sequela di demo arrivano a debuttare nel 1999 con "Winterslacht".
Con "Go To Hell" la formazione scrive il suo nuovo capitolo full che vive, nell'animo e nel sound, un legame forte e consolidato con la nazione d'origine, la Svezia.

E' un death metal che ha ampia apertura melodica ma che sa colpire e gode di un riffing spesso serrato e tagliente. I pattern di batteria veloci, incalzanti e con buona dinamicità espressiva danno il loro apporto a una prova che vede più tracce di valore nella sua tracklist, di sicuro al di sopra della banale media, che si rifà ai classici clichè dello stile sfruttandoli però malamente.
Le influenze molteplici che s'intersecano rendono la prova varia, anche se non sempre perfetta, dal "melodico" di richiamo In Flames e Dark Tranquillity, all'esaltazione dei passaggi heavy che potrebbero ricondurre al black dei Dissection o dei Sacramentum con la vena catchy degli Amon Amarth che sembra insinuarsi all'interno dei brani.

Di carne al fuoco ne han messa, trovando la quadratura del cerchio in quattro episodi che risaltano come piccole gemme in questo "Go To Hell". Parlo della title track dal tratto cantilenante/ossessivo, "I'll Piss Your Corpse", che con il suo lento incedere scuro segna un solco ben definito, "Fortress By The Crystal Line", andante e intensa e "Malediction Lecture", speed e cattiva al punto giusto.
Si possono citare anche "Burn", dai tratti grigi che però non convince appieno, e una "In The Name Of The Holy" che se fosse stata meglio elaborata nel suo ibrido gothic/death sarebbe divenuta una vera hit.
Se il lavoro della band è alquanto valido non lo è purtroppo la produzione che spesso pecca nel nascondere il drumming dietro la troppa possenza delle chitarre.
Si esprime alla grande dietro il microfono il singer, che tra un growling "cavernicolare" ed esibizioni in clean riesce a imprimere il suo
personale apporto in maniera netta e importante.

Ci troviamo dinanzi un disco che non è un capolavoro, sia chiaro, ma un'onesta prova che di sicuro farà piacere ai seguaci dello swedish sound melodico di prima ondata.

Tomb
Voto 74/100


Tracklist:
1. You Are Dead
2. Go to Hell
3. Entwined in Mysteries
4. I'll Piss on Your Corpse
5. Harbinger of Death
6. Fortress by the Crystal Line
7. In the Name of the Holy
8. Searching for Death
9. Burn
10. Malediction Lecture

http://www.myspace.com/maleficiotheone
http://www.maleficio.se/

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...