28/08/10

Egemony "Baptism Of The Unborn"

Full-length, Nice To Eat You Records, 2009
Genere: Death/Brutal

La scena italiana death metal alle volte regala esaltazioni di massa immotivate, altre ripesca dal dimenticatoio realtà valide che hanno mantenuto fede e passione al genere nel corso degli anni, ma che chissà come mai pochi calcolano.
Altre ancora fulmini a ciel sereno che si sperano diventino saette costanti in un panorama che potrebbe e dovrebbe esser meglio supportato e vissuto.Gli Egemony fanno parte di quest'ultima schiera, sono sì il classico progetto in stile "fai da te" con dietro una figura portante in questo caso quella di Alessandro "Fetz" Simonetti ma che al contrario di tanti pressapochisti che si autodefiniscono one-man band producendo duemila album al secondo senza alcun senso e con una resa spesso deficitaria, ha messo in piedi una creatura solida, maligna e violenta degna della miglior scuola della morte oltreoceanica spendendoci tempo e sudore.

Le influenze di gente come Suffocation, Disgorge (USA) e Deeds Of Flesh sono la base per poter arrivare a dar vita a "Baptism Of The Unborn", disco di debutto di questa macchina da guerra, per chi scrive un piacevole rimando. Si parla di un nulla di nuovo all'orizzonte, certo, ma elaborato con perizia sia nelle scelte legate al suono, sia nell'impronta efferata dedicata a rappresentare il death nelle undici tracce che lo compongono. Riffing intricato, tempi battenti, una voce che sembra voglia squartarvi l'anima e trascinarla attraverso le viscere della terra, in attesa di un'esplosione vomitante sangue è quello che riscontrerete ascoltando episodi quali una iniziale "Blasphemous Flesh Creation" e "Law Of Karmic Retribution", ancor meglio riescono a fare però i brani che si avvalgono di rallentamenti pachidermici e spaccasuolo come "Ten King's Judgement" e la titletrack affossando con delle vangate profonde dedite a scavare la fossa del malcapitato ascoltatore.

Per non farsi mancare nulla alla fine del lavoro sono state inserite due bonus track, la prima è una cover di "Abominated Hierarchy" dei piemontesi Septycal Gorge (seguite attentamente questi ragazzi, sono fra le band che meritano menzione nella nostra Italia del metal) tratta dal platter del 2006 "Growing Seeds Of Decay" riprodotta senza stravolgimenti particolari, la seconda "Guttural Orgy (Keepers Of The Uinity)" vanta invece una schiera di cantanti a metter voce, sono infatti presenti Mariano dei già citati Septycal Gorge, Baffo dei Clitoridus In Vaginatus, Genobile dei Tools Of Tortur e Gaetano dei Deadly Strain, una sorta di rimpatriata virtuale fra amici che si scatenano in maniera brutale.

Curato nei minimi dettagli, "Baptism Of Unborn" non ha pecche evidenti se non quella imputabile come di frequente avviene ai solo project dell'uso della drum machine, per quanto ottimamente programmata e resa il più umana possibile, come suono lo strumento non arriva a soddisfare mai completamente chi sta lì con l'orecchio teso. Bello l'artwork a cui Marco Hasmann ha dato forma, le tonalità nero-verdi opprimenti calzano alla perfezione con le sensazioni di malsano prodotte dalla musica del Simonetti ed è già a impatto una coerente visione quindi di ciò che troverete all'interno del cd.

Posso quindi concludere dicendo che: quando la passione si trasforma in qualcosa di concreto e ragionato, dove ogni punto viene messo a fuoco e realizzato al meglio delle proprie possibilità, è poi normale che i risultati ottenuti siano di buon livello.
Questo è ciò che questo ragazzo ha dimostrato con quest'opera prima confermando che il lavorare di cuore e testa allo stesso tempo ha il suo perché.

Recensione a cura di: TombVoto 74/100

Tracklist:
1. Soul's Trasmigration 00:54
2. Blasphemous Flesh Creation 02:36
3. The Horrors Of Omega 03:05
4. Law Of Karmic Retribution 02:36
5. Obsessing The Infidel 02:57
6. Illusions Of Blood And Flesh 02:45
7. Ten King's Judgement 05:01
8. Baptysm Of The Unborn 02:48
9. Prophets Of Incoming Disgust 03:56
10. Abominated Hierarchy (Septycal Gorge Cover, Bonus Track) 04:08
11. Guttural Orgy (Keepers Of The Uinity) (Bonus Track) 06:15

Total playing time 37:00

http://www.myspace.com/egemony

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...