ARCANE TALES "Legacy Of The Gods" (Recensione)


Full-length, Silverstream Records/Broken Bones Promotion
(2018)

Che Luigi Soranno fosse una sorta di genio musicale ce ne eravamo accorti in occasione del precedente "Sapphire Stone Saga" ed inoltre, come spesso accade con sorpresa, siamo venuti a conoscenza anche del suo talento come scrittore, in quanto lo stesso artista ha pubblicato diversi romanzi fantasy, dai quali poi nascono le sue opere musicali. In tutto questo, qualcuno potrebbe trovare similitudini con tutto quel mondo fantastico narrato da Tolkien e che molti musicisti metal hanno preso come fonte d'ispirazione e magari altri, ascoltando la musica degli Arcane Tales (che non sono altro che la one man band di Soranno), troveranno qualche similitudine con i più famosi Rhapsody Of Fire.

Personalmente io la vedrei in un altro modo, ovvero che Luigi Soranno nel giro di pochi anni è riuscito a comporre e suonare tutti gli strumenti su album tutt'altro che facili, dischi nei quali il power metal si incontra con il symphonic, fino ad abbracciare alcune soluzioni quasi progressive. 
Se è vero da un lato che Arcane Tales non raggiunge le vette dei già citati Rhapsody Of Fire, è anche vero che, ragionandoci un attimo, se pensiamo che dietro questo progetto si cela un solo uomo, e che si ripresenta a noi con nove brani nuovi di zecca a nemmeno un anno di distanza dal precedente "Sapphire Stone Saga", e che costui registra tutto quanto nei suoi umili home studios, allora non possiamo che inchinarci di fronte alla ricchezza musicale e lirica che ci (ri)propone.

"Legacy Of The Gods" prende spunto musicalmente dal precedente album, ma questa volta il buon Luigi Soranno sembra che abbia avuto anche l'idea di appesantire il proprio sound. Salta subito all'orecchio una produzione bella massiccia che colpisce in pieno volto, con arrangiamenti di tastiera che alleggeriscono un po' le possenti cavalcate di batteria in doppia cassa e i rocciosi mid-tempo sparsi durante tutto il lavoro. Ad essere pignoli, questa scelta potrebbe rivelarsi un'arma a doppio taglio per il musicista veronese, perchè se è vero da un lato che "Legacy Of The Gods" suona bombastico e potentissimo, è anche vero che un piccolo appunto si potrebbe fare al suono di chitarra, molto buono nelle parti soliste, ma un po' troppo monolitico in sede ritmica. Personalmente io appoggio la scelta di Soranno, perchè il disco suona personale ed oscuro, elementi che in troppe bands del genere mancano. Volete un esempio che possa riassumere bene tutte le carte positive che Arcane Tales ci vuole mostrare? La superba "The Angel of Death" è pronta ad accogliervi in tutta la sua magia, in tutto il suo intrecciarsi di lingua inglese e italiana, nei suoi continui sali e scendi di emozioni che sono sorretti da una orchestralità che ha dell'incredibile!
Con questo non voglio lasciare da parte gli altri episodi. Canzoni come "Breaking the Hard Chains of Destiny", "Legacy of the Gods" e "Inside the Arcane Reign" marchiano una prima parte di album esaltante, ma anche successivamente possiamo trovare delle perle come la già citata "The Angel of Death", la bella ballata "Between These Silent Shores", carica di pathos e con un'ottima prestazione vocale di Soranno in versione più melodica, e la chiusura affidata a "Magic Horizons at Nightfall", un pezzo di oltre nove minuti dove capita letteralmente di tutto.

In conclusione, un altro colpo ben assestato da parte di Arcane Tales, che non mancherà di attirare i favori di tutti coloro che apprezzano il power-symphonic metal con tematiche fantasy. Un vero monumento di epicità e metal sinfonico che rasenta il capolavoro, e ripeto, siamo al cospetto di una one man band, quindi non voglio immaginare se questo disco avesse avuto una vera band alle spalle cosa sarebbe stato...Ad ogni modo, un disco che si candida tra le cose migliori che il power metal sinfonico italiano abbia mai sfornato. 
Arcane Tales mantiene il suo trono, tra mille epiche battaglie!

Recensione a cura di: Matteo Lorenzi
Voto: 85/100

Tracklist:
1. Divine Fire Burns Within 02:55 
2. Breaking the Hard Chains of Destiny 03:48 
3. Legacy of the Gods 05:35 
4. Pathway to a Forbidden Place 01:53 
5. Inside the Arcane Reign 05:08 
6. The Angel of Death 07:05 
7. Between These Silent Shores 04:54 
8. Axes and Hammers 04:33 
9. Magic Horizons at Nightfall 09:22 

DURATA TOTALE: 45:13

Nessun commento