Vuoi qui il tuo annuncio? Scrivi a: hmmzine@libero.it

DAMIANO BIASUTTO "Powered By Steel" (Recensione)


Full-length, Independent
(2021)

A distanza di un anno esatto dal suo secondo lavoro “Dangerous Railway” esce il terzo album del chitarrista Damiano Biasutto. Il prolifico musicista è al terzo disco in tre anni, una media non male di questi tempi. Powered By Steel è all’insegna della continuità con quanto espresso con i precedenti lavori. Si tratta di un classico heavy metal, figlio degli anni ottanta. La stessa produzione è un omaggio a quegli anni con dei suoni che rimandano direttamente agli anni d’oro del genere proposto. 

Anche questa volta il buon Biasutto si occupa di tutto, e questo sicuramente gli ha permesso di accorciare i tempi di realizzazione. Come nei precedenti album l’elemento centrale risulta il lavoro delle chitarre con un riffing interessante ed una solista che si prende il palcoscenico. Come nei precedenti album manca la voce e questo, è inutile nasconderlo, è la grande pecca di un prodotto del genere, perché la chitarra solista non riesce a riempire quanto potrebbe invece fare una voce potente che renderebbe la musica proposta molto più fruibile. Di contro rispettiamo la scelta coraggiosa del chitarrista che riesce con gusto e personalità a proporre un lavoro comunque interessante, a cui tutti gli amanti dei guitar heroes anni ottanta dovrebbero dare un ascolto. 

Quello che troveranno sarà una carrellata di riff e ritmiche heavy metal che tanto ricorda certe produzioni della Shrapnel Records. In un periodo in cui il revival musicale ha una sua fetta di appassionati ben venga chi prova a dare una propria versione di certa musica. Andando nel dettaglio, i brani che meglio rappresentano Powered By Steel sono sicuramente l’eponima traccia e la lunga ed epica “Master Of Illusions”. Interessanti sono anche “Heavy Parade” con i suoi toni scanzonati ed i ritmi meno veloci di “Mr. Rusty”. Se vi sono piaciuti i lavori precedenti di Biasutto, questo Powered By Steel conferma quanto di buono già fatto dal chitarrista.

John Preck
Voto: 67/100 

Link video recensione su nostro canale youtube:
https://www.youtube.com/watch?v=dtYF7YQ7cEA&t=20s

Tracklist:
1. Master of Illusions 
2. Synergy 
3. Powered by Steel 
4. Mr. Rusty 
5. Heavy Parade 
6. What I Want to Become 
7. Just Like a Thunder Cloud 
8. A Reason to Live 

DURATA TOTALE: 40:37

Line-up:
Damiano Biasutto: All instruments

Weblinks:
Bandcamp
Facebook
SoundCloud
Spotify
YouTube

Nessun commento