Vuoi qui il tuo annuncio? Scrivi a: hmmzine@libero.it

Intervista: SCREAM 3 DAYS

Cinque musicisti con gli attributi e qualche faccia già conosciuta del panorama metal italiano (ad esempio Andrea Signorelli, storico bassista dei Braindamage) danno vita ad un album tanto diabolico quanto rifinito e dalla resa sonora davvero impattante. A condire il tutto, un alone maledetto che riporta un po' indietro con la memoria. Insomma, tanti elementi che ci hanno invogliato a fare quattro chiacchiere con gli Scream 3 Days!
PS: La recensione del loro secondo album, a cura del nostro John Preck, la trovate QUI.

1 - Ciao ragazzi e benvenuti su Heavymetalmaniac.it. Parliamo del processo compositivo di questo vostro nuovo album?
Un saluto a Voi e a tutti i Vostri lettori. Il processo compositivo e realizzativo di “Rhesus Negative” ha richiesto due anni di durissimo lavoro, tempo necessario per presentarci con puntualità presso i Domination studio di Simone Mularoni per il mixaggio e masterizzazione dei 10 brani che lo compongono. Come sempre l'input iniziale per ogni nostra canzone proviene dai nostri due chitarristi, viene successivamente arrangiato e migliorato da ogni membro della band fino a quando il risultato non ci soddisfa pienamente. Solo dopo questa fase creativa, inizia lo studio delle linee vocali e delle lyrics collegate.

2 - La copertina di "Rhesus Negative" è cupa e diabolica. Chi l'ha realizzata e cosa rappresenta precisamente?
Siamo molto soddisfatti del risultato visivo ottenuto con la copertina del nostro album e di tutta la parte grafica correlata, il nostro obiettivo è stato quello di unire due immagini che sono ormai iconiche delle tematiche che affrontiamo nei nostri brani, esoteriche ( rappresentate dal Bafometto di Eliphas Levi) e aliene (individuate nella presunta immagine dell’alieno di Roswell ‘47). Tutto il lavoro è stato realizzato dal nostro chitarrista C.I.T.T.E. con la supervisione di tutta la band per ottenere delle immagini che fossero le più efficaci possibili, per il raggiungimento di un quadro che sia “d’effetto” ed il più originale possibile

3 - Vogliamo parlare delle vostre influenze musicali?
Siamo cinque persone che si alimentano di musica in maniera onnivora da più di trent’anni ma all’interno della musica degli Scream3days incanaliamo tutte le nostre influenze che fanno riferimento alla scena death-metal europea degli albori, ma anche quella più moderna, oltre ovviamente il thrash-metal vista la militanza nelle nostre file di Andrea Signorelli (Braindamage) e del suo basso trita-ossa.


4 - State già lavorando a nuova musica? E ci saranno cambiamenti importanti nel vostro sound?
Assolutamente si! Stiamo già lavorando sulla parte musicale di un paio di brani nuovi e nelle prossime settimane cominceremo a sviluppare alcune idee riguardanti le linee vocali. Per noi è molto importante portare avanti in parallelo sia la preparazione dei live-show che l’aspetto creativo del nostro progetto musicale. Più che cambiamenti, siamo una band con una personalità stilistica consolidata, preferisco parlare di evoluzione e miglioramento del nostro sound, ogni album non deve essere considerato un punto di arrivo bensì la linea di partenza per il traguardo successivo.

5 - Di cosa trattano le liriche di "Rhesus Negative" e chi le ha scritte?
I testi sono concepiti e scritti interamente da me , sono il mezzo che utilizzo per esprimere i miei pensieri e riflessioni personali e nel caso degli Scream3days trovo interessante unire tematiche esoteriche con altrettante di stampo alieno e rivisitazione sulle reali origini del genere umano. La lettura appassionata di molti testi cosiddetti “sacri” e una loro interpretazione più “profana” è risultata molto utile per la stesura di questo lavoro

6 - Ho notato un approccio molto devoto alla vecchia scuola melodic death/black metal. Era stato preventivato questo tipo di risultato?
Non è stata una scelta costruita a tavolino, per motivi anagrafici, soprattutto io e Andrea, quelle sono le nostre origini musicali e in più abbiamo avuto la fortuna di poter vedere e vivere attivamente la nascita di questo movimento rivoluzionario, diffuso nel mondo grazie alla pratica del tape-trading portata avanti da una manica di fanatici!! ah ah ah! Amiamo però “contaminare” la nostra musica con soluzioni sonore derivanti da altri generi, con la finalità di migliorarci sempre come compositori e musicisti

7 - Chi sono gli Scream 3 Days nella vita di tutti i giorni?
Cinque persone assolutamente comuni, con un’esistenza simile a tante altre, molto diversi tra di loro ma che hanno il privilegio costante di vivere una loro comunione chiamata Scream3days

8 - Non sempre si parla di strumentazione. vogliamo dare due cenni su cosa di solito usa ognuno di voi in studio e nei live?
Bella domanda:
Chitarre :Ibanez Dark Stone, Aria Pro II Class Axe
Effettistica: Axe Fx Ultra
Pedaliera Digitale Line 6 Helix
Basso: Yamaha RBX 500, testata TC electronics, cassa Ampeg

9 - A voi le ultime parole. Un saluto da parte nostra!
Grazie per lo spazio che ci avete concesso e un grazie ai Vostri lettori che hanno dedicato il loro tempo alla lettura della nostra chiacchierata. Vi invitiamo a seguirci sui nostri canali social per essere sempre aggiornati sulle novità che ci riguardano e a scriverci al nostro indirizzo mail scream3daysmanagement@gmail.com nel caso vi facesse piacere supportarci e ascoltare il nostro “Rhesus Negative”. Buona musica a tutti!!!


Intervista a cura di Sergio Vinci

Web:

Bandcamp
Facebook
Instagram
Official website

Nessun commento