VUOI INSERIRE IL TUO BANNER QUI? OLTRE 20.000 VISITE SINGOLE MENSILI TI ATTENDONO! SCRIVI A: hmmzine@libero.it

05/04/15

SORCERER - In the Shadow of the Inverted Cross

Full-length, Metal Blade Records
(2015)

Un po' di storia riguardo questa band bisogna pur raccontarla, poiché è anche interessante sapere di chi stiamo parlando. I Sorcerer vengono fondati da Johnny Hagel, Tommy Karlsson e Peter Furulid nel 1988 in Svezia, precisamente a Stoccolma. Altri membri come Anders Engberg e Mats Liedholm entrarono a far parte della band nel 1989, ovvero l'anno di pubblicazione del loro primo demo. Nel 1992 i Sorcerer registrarono quindi un secondo demo e nello stesso anno si sciolsero poiché Johnny Hagel entrò a far parte dei Tiamat. Entrambi i lavori vennero rilasciati sotto l'etichetta Brainticket Records di John Perez (Solitude Aeturnus) tre anni dopo.

I Sorcerer dopo un lungo periodo si riformarono ed iniziarono a comporre nuova musica arrivando ai giorni nostri con il loro primo full-lenght, dal titolo “In The Shadow of the Inverted Cross” uscito per la Metal Blade Records. Dal punto di vista dello stile, i Sorcerer hanno da sempre proposto quello che è detto Epic Doom metal, ispirato alle grandi band del genere come i Candlemass, Solitude Aeturnus e colleghi.
Non abbiamo una solita band che propone la stessa solita solfa come succede con molti gruppi del movimento “revival” dagli aspetti un po' stoner nel sound; qui abbiamo un gruppo veramente potente, che dimostra la capacità di saper reinterpretare a modo loro un genere che può essere spesso ridondante, quindi tanto di cappello ai Sorcerer.

Il disco si apre con “The Dark Tower of the Sorcerer”, pezzo basato su un riff molto coinvolgente e dal sound molto corposo, che evolve con una struttura tipica del genere più epico del Doom, in grado di catturare l'attenzione dell'ascoltatore. Sullo stesso piano è la più solenne “Sumerian Script”, anch'essa molto carica di pathos e dal chorus decisamente coinvolgente; presente anche un intermezzo dall'aspetto più introspettivo. Diversa la terza traccia del disco “Lake of the Lost Souls” che apre con un riff che fa il filo ai Black Sabbath, ma poco male; il pezzo evolve in una semi-ballad pur sempre concepita da un gruppo doom, quindi risulta molto più decadente e dalle sonorità cupe, pur mantenendo l'aspetto epico del genere.
Cambiamo ancora registro con “Exorcise The Demon”, canzone dall'aspetto più oscuro, con un approccio molto Heavy metal classico, un po' distante dal genere che i Sorcerer suonano, però sempre in tema con il disco (la ritengo una delle canzoni più movimentate dell'intero lavoro).

Per la title-track la band trae ispirazione dai Candlemass, e ci portano un brano doom di altissima qualità, che trasuda epicità da ogni nota e solennità ad ogni chorus, come da tradizione. La sesta traccia “Prayers for a King” riprende le sonorità tipiche del genere e le esalta portando la solennità a livelli più alti, creando atmosfere più fantastiche e sognanti rispetto alle precedenti canzoni. La penultima canzone “The Gates of Hell” è basata su una struttura più spedita e meno epica, che punta più all'Heavy di natura classica dal chorus che si imprime in testa dopo alcuni ascolti.
Per chiudere in bellezza i nostri ci sfornano una traccia che ci farà ricordare un po' i Black Sabbath, ma poco importa; il gruppo infonde epicità anche in questa canzone più tradizionale grazie ad un chorus che strizza l'occhio a gruppi come Manowar, Cirith Ungol e colleghi.

I Sorcerer hanno dimostrato in questo lavoro di essere decisamente in grado di saper fondere sonorità più tradizionali e classiche con l'epicità tipica del Doom metal, di saper comporre musica di altissima qualità dal punto di vista anche strumentale e di saper abbinare le tematiche fantastiche al genere del Doom. Spero per la band che possa ricevere il successo che merita!

Recensione a cura di: Matteo Perazzoni "DoomMaster"
VOTO: 90/100

Tracklist:
1. The Dark Tower of the Sorcerer 06:21
2. Sumerian Script 07:19
3. Lake of the Lost Souls 08:31
4. Excorcise the Demon 07:32
5. In the Shadow of the Inverted Cross 05:24
6. Prayers for a King 07:09
7. The Gates of Hell 04:26
8. Pagans Dance 07:32

DURATA TOTALE: 54:14

http://www.facebook.com/sorcererdoom
http://www.sorcererdoom.com/

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...