Vuoi qui il tuo annuncio? Scrivi a: hmmzine@libero.it

PESTILENCE "Exitivm" (Recensione)


Full-length, Agonia Records
(2021)

Ritornano in pista con un nuovo full-length, a tre anni da “Hadeon", i Pestilence, storica formazione death metal olandese: l'ultima fatica del quartetto è “Exitivm", album pubblicato da Agonia Records il 25 Giugno 2021, costituito da 12 tracce (incluse intro e outro) per quasi 40 minuti di ascolto.

“Exitivm" si presenta già dal primo ascolto come un buon lavoro technical / progressive death metal con tanti spunti positivi ma anche con qualche piccola pecca: infatti, sebbene tecnica compositiva ed esecutiva siano ben coniugate alla giusta dose di potenza, quest'album appare come la classica opera in cui “manca qualcosa". Pur avendo ascoltato più volte il disco in queste ultime settimane, non sono riuscito a scovare “il pezzo mancante per completare il puzzle", rimanendo sempre ben impressionato dal lavoro nel suo complesso ma mai pienamente entusiasta. Il sound proposto dai Pestilence in quest'opera è sicuramente apprezzabile, in quanto ricorda una fusione tra lo stile degli Entombed di “Left hand path" per le atmosfere oscure, e tra quanto creato dai Death in “The sound of perseverance", per l'utilizzo di strutture e riff mediati dal progressive più puro. 

Le citate atmosfere cupe sono marcate dall'introduzione di parti di tastiera, generalmente usate come intro dei brani, con buone inserzioni sinfoniche: il tutto è permesso da un mixaggio ben eseguito ad evidenziare il contrasto tra brutalità e tecnica, tipico del progressive death metal. Nel complesso il disco presenta all'ascoltatore un suono ben incalzante ed energico, nonostante il clima tetro. Alla luce di ciò, probabilmente quello che più di tutto manca ad “Exitivm" è un brano di facile memorizzazione, un pezzo che spicchi sopra gli altri: sebbene tutti e dodici siano convincenti, mi è difficile scegliere quello più incisivo, rischiando di farmi cadere tutto il disco nell'oblio tra qualche mese (fine che a tutti gli effetti non merita di fare). Mi piacerebbe avere un confronto con i lettori della fanzine, al fine di sapere se “Exitivm" ha lasciato loro le stesse impressioni che ha lasciato a me e, magari, scoprire qual è il maledetto “pezzo che manca per finire il puzzle". 

Probabilmente non è un album destinato a diventare una pietra miliare del genere, ma mi sento di consigliarlo vivamente in particolare agli amanti del progressive death metal. Nel complesso i Pestilence si guadagnano con “Exitivm" un onestissimo 73/100.

Lupo Thrasher
Voto 73/100

Tracklist:
1. In Omnibvs (Intro)
2. Morbvs Propagationem 
3. Deificvs 
4. Sempiternvs 
5. Internicionem 
6. Mortifervm 
7. Dominatvi Svbmissa 
8. Pericvlvm Externvm 
9. Inficiat 
10. Exitivm 
11. Immortvos
12. Personatvs Mortem (Outro)

Line-up:
Patrick Mameli: Guitars, Vocals
Joost van der Graaf: Bass
Rutger van Noordenburg: Guitars
Michiel van der Plicht: Drums

Web:
Facebook

Nessun commento