30/11/09

Handful of Hate "You Will Bleed"



Full-length, Cruz Del Sur, 2009
Genere: Black Metal


Quando, non troppo tempo fa , dopo l'uscita del buonissimo "Gruesome Splendour", giunse la notizia dello stand by/scioglimento di un nome storico del black italiano come gli Handful of Hate, ci rimasi parecchio male.

Ho sempre trovato questo gruppo come uno dei più sinceri e spontanei del nostro paese, capace di proporre un sound violento e diretto: magari non originalissimo in termini di influenze (chi ormai lo è?), ma comunque riconoscibile e personale. Del resto, negli anni, c'era stata una costante evoluzione verso un suono sempre più crudo, imbastardito spesso e volentieri da richiami e soluzioni death, o in altri frangenti di sano e rimbombante thrash metal, ed era un peccato, quindi, sapere dello split della band.

Ogni tanto però, ci sono anche le buone notizie: dopo la ripresa dell'attività live - coincisa con la risoluzione dei problemi interni al gruppo - ecco da poco uscito il nuovissimo "You will Bleed".

Credo che ogni fan del "carnal black metal" degli HoH, come pure del vecchio stile svedese, possa dirsi soddisfatto. Presentato da una semplice copertina nera, molto vecchia maniera, l'album è una gragnuola di colpi, non necessariamente lanciati a velocità della luce, ma maledettamente potenti.
Lo screaming è efferato, ben bilanciato nelle metriche e costituisce probabilmente uno dei maggiori punti di forza del disco. Essenzialmente, anche nei suoni, sembra per certi versi di ritrovarci di fronte alla riproposizione del precedente full "Gruesome Splendour": in realtà un ascolto prolungato mostra una precisa evoluzione nel songwriting, snellito in alcuni passaggi, e anche più omogeneo nell'amalgama di influenze "extra black" citate più sopra. Un bel passo avanti che non snatura il trademark del gruppo, ma anzi ne rafforza i tratti distintivi.

Certo non è "You will Bleed" il disco dell'anno, ma tra le recenti uscite spicca per sincerità e spontaneità, due qualità quantomai necessarie in quest'ambito. Un ritorno promosso a pieni voti.

Burning Stronghold
70/100


http://www.myspace.com/handfulofhate
http://www.handfulofhate.com/

Tracklist:
1.You Will Bleed
2.The Pest' Son
3.Bliss Between Thorns
4.I Gave You Scars
5.Earthly and Crawling
6.The March of Hate
7.Between Pain and Perdition
8.The Fault to Exist
9.Extremism made Fire - Cholera

1 commento:

  1. Kosmos Reversum30 novembre, 2009

    Io stranamente non l'ho ancora ascoltato. Conosco bene la band e li ho visti live a Torino. Nicola è un ragazzo in gamba e con le idee chiare quindi massimo supporto! Comprai infatti al loro concerto tutta la discografia e una tshirt e mi fece un po' di sconto eheheheh! Ascolterò anche questo e poi dirò!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...