VUOI INSERIRE IL TUO BANNER QUI? OLTRE 20.000 VISITE SINGOLE MENSILI TI ATTENDONO! SCRIVI A: hmmzine@libero.it

04/10/16

NOX "Ancestral Arte Negro" (Recensione)

EP, Forever Plagued Records
(2016) 

Nuovo ep in formato vinile 7" per questi colombiani (come Nox abbiamo altre formazioni sparse per il globo), che hanno finora rilasciato, oltre a questo ep, un full-length nel 2015 intitolato "Manifestaciones de la eterna noche", e lo split di esordio "Blasphemous Proclamations from the Abyss" con Tzelmoth / Ancient Serpent / Dagon / Nox. Arriviamo subito al dunque dicendo che sono rimasto abbastanza sorpreso in positivo da questo dischetto di circa venti minuti di durata, grazie ad una proposta che non è altro fuorchè puro black metal di matrice scandinava e che trova i suoi punti di contatto con formazioni quali Horna e Satanic Warmaster, ma non solo.
Verrebbe infatti facile pensare, non conoscendo la provenienza dei Nostri, alla solita band proveniente dalle fredde terre del nord, ma così non è. Tutto poi è chiaro dando uno sguardo alla tracklist, dove possiamo notare che la band canta nella propria lingua madre.

Ad ogni modo, quattro brani, quattro centri! Sonorità taglienti, scream graffiante e riffing teso come corde di violino. A condire il tutto un drumming veloce e devastante, per completare l'assalto di questa band, che sa ben miscelare l'inquietudine di un black di vecchia concezione con una aggressività dirompente, che non lascia scampo. Le prime due canzoni, "Espectro" e Atravesando el umbral" sono il preludio perfetto alla ottima title track, che condensa in quasi cinque minuti l'essenza di tutto l'ep, con una parte finale da brividi, dove tristezza e nichilismo sonoro si fondono a perfezione. 
Non ci sono compromessi o elementi estranei al puro black metal in questo ep, tutto è al suo posto, tutto farà la gioia dei fan più intransigenti e nostalgici del metallo nero anni Novanta. 
Abbiamo un lieve rallentamento di tiro nella conclusiva "Esperando la muerte", che rievoca anche qualcosa dei primi Emperor e dei sottovalutatissimi Perished.

Che dire ancora? Se ascoltate black metal in stile scandinavo e volete un buon ep da gustare tranquilli, senza voler essere sorpresi da chissà quale sperimentazione o intellettualismo, approcciatevi tranquillamente a questo "Ancestral Arte Negro". Davvero un ottimo lavoro, con l'unica pecca di essere troppo breve, purtroppo.
PS: la parte finale di "Esperando la muerte" fa drizzare i peli, scava dentro l'animo in modo fantastico! Consigliatissimi!

Recensione a cura di: Sergio Vinci "Kosmos Reversum"
Voto: 77/100

Tracklist:
Side A

1. Espectro 05:26
2. Atravesando el umbral 04:46
Side B
3. Ancestral arte negro 04:43
4. Esperando la muerte 05:32
DURATA TOTALE: 20:27

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...