11/09/10

Cold Empire "From the Ashes of the Empire"

Full-length, Naturmacht Productions, 2010
Genere: Black Metal
 
Non mi starò a dilungare molto sul fatto che From the Ashes of the Empire è il debut dei sardi Cold Empire. Le notizie biografiche, oramai, sono a portata di click, ma soprattutto non voglio togliere spazio a un lavoro che si presenta come realmente ottimo, l’unione incestuosa tra il vecchio suono norvegese e quello finlandese; un mischiarsi, quindi di ruvidezza, malinconia e furia, una sorta di jam session fra Vargsang e Horna, per intenderci.

Da leccarsi i baffi anche la produzione, adattissima nel riprodurre suoni scarni ed essenziali, accuratamente scelti specie per le parti di chitarra.
Da tempo non sentivo un album del genere, potrebbe tranquillamente spacciarsi per una reliquia dei tempi d’oro, quando il verbo scandinavo dettava legge incontrastato nell’universo black metal. Provare per credere: song come Toward the eternal silence, nella loro magnifica semplicità, svelano una padronanza della materia impeccabile e una prova vocale di livello, che ricrea facilmente un mondo di ombre, buio, antiche paure che ritornano.

Novità non ce ne sono, sperimentazioni men che meno, c’è il solito fottuto black metal dei vecchi Darkthrone fatto come si deve, e tanto basta a rendere questa prova un inizio davvero promettente! Questi sono i gruppi da sostenere. Tanto di cappello ai ragazzi dei Cold Empire, che se ne volano in un attimo ai primi posti nella mia personale classifica di gruppi italiani, e alla tedesca Naturmacht Productions che ha giustamente creduto nelle loro capacità.

Recensione a cura di: Burning Stronghold
Voto 77/100

Tracklist:
1. Wasteland 07:28
2. Nocturnal Sea 06:11
3. Toward the Eternal Silence 06:32
4. Of Woods and Trees 05:36
5. Storms will rise 05:42
6. Forest of Hate 06:28

Total playing time 37:58

http://www.myspace.com/coldempire
http://www.freewebs.com/coldempireband/

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...