03/05/12

Prophecy “Legions Of Violence (Reissue)”

Full Length, EBM records, 2011
Genere: Thrash Metal

Band di Rio De Janeiro che inizialmente cominciò a suonare con il monicker Biblia Negra, in attività dal lontano 1985. Nella loro pur lunghissima carriera hanno prodotto solamente tre demo intitolati “Dusty Inheritance” del 1991 e “Technics Of Violence” del 2000 e “2006 Demo” ed un unico album, intitolato “Legions Of Violence “ pubblicato nel 2008 e ristampato dalla EBM tre anni dopo in versione digipack (che include anche 2 bonus tracks) con un libretto di 12 pagine. 

Il suono di questo gruppo si rifà molto al Thrash Metal made in U.S.A. dei vecchi tempi, con forti influenze dettate dai Testament ed Exodus, anche se non mancano tutti gli altri “padrini” di questo genere musicale, come ad esempio l’utilizzo dei cori stile Anthrax. Il CD in questione è molto omogeneo, però non possiede molte varianti, comunque è compatto nel suono e nelle strutture, troviamo dei riffs accattivanti e taglienti, ritmiche furenti, cambi di tempo che giocano molto sul cadenzato, una cantato abbastanza abrasivo che non eccede troppo negli acuti. Questo lavoro mi è parso interessante e gradevole, anche se col passare degli ascolti un pochino ripetitivo. 

Le canzoni e le cose che mi sono rimaste impresse in maggior modo sono la strumentale "Overture" (funge da intro) , che con il suo arpeggio e dolci melodie, riesce a creare un’atmosfera rilassata, che viene subito disturbata dalla vera opener ossia "When Insanity Call", che mette subito in chiaro la direzione presa dalla band, che è quella che ho già scritto qualche riga dietro; "Lying Prophets"  che tira tante mazzate iniziali per poi rallentare i tempi diventando più cadenzata però possedendo sempre un leit motiv irruento; "Empty Life" macina tantissimo, specialmente con l’utilizzo della doppia cassa ed il suo rifforama distruttivo che straborda Thrash Metal da ogni angolazione; L’introduzione marcata da un basso prepotente di  "Risen from Hell" ed il suo solo di chitarra lancinante (sempre iniziale). 

In conclusione penso sia un buon dischetto sufficiente per passare tre quarti d’ora abbondanti a scapocchiare, questo sempre se siete dei fervidi amatori del Thrash Metal standard e datato, e non siete alla ricerca di nuove sonorità, altrimenti consiglierei di passare oltre…

Recensione a cura di: chrisplakkaggiohc
VOTO: 60/100


Tracklist: 
1. Overture 01:30 instrumental
2. When Insanity Calls 03:38
3. Lying Prophets 03:52
4. Agony Within 05:11
5. Empty Life 05:03
6. Risen from Hell 03:38
7. Paradigmatic Reality 04:46
8. Evilution 04:25
9. Nameless 04:35 instrumental
10. The Game (Is Violence) 05:59
11. Legacy of Ashes 03:54

DURATA TOTALE: 46:31

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...