VUOI INSERIRE IL TUO BANNER QUI? OLTRE 20.000 VISITE SINGOLE MENSILI TI ATTENDONO! SCRIVI A: hmmzine@libero.it

12/05/15

ATOMKRAFT - Looking Back to the Future

Compilation, Minotauro Records
(2014)
 
Inutile rimarcare ogni volta la cura certosina con la quale la nostrana e storica Minotauro Records realizza molti dei suoi prodotti. Nel caso di questo triplo cd "Looking Back To the Future" ci troviamo di fronte un packaging in papersleeve (molto simile al vinile quindi) con all'interno, appunto, tre cd, un poster e altri piccoli gadget che faranno la gioia di tutti i collezionisti, come un articolo dell'epoca che parla degli Atomkraft e dei MegadeAth (scritto proprio così). 
Ma facciamo una breve biografia di questa creatura, nata alla fine degli anni Settanta (1979 per la precisione) per mano di Tony “Demolition Man” Dolan, che verrà più tardi conosciuto come il sostituto di Cronos su alcuni dischi dei Venom usciti a cavallo tra la fine degli anni Ottanta e inizio anni Novanta, di cui il più celebre rimane probabilmente "Prime Evil", uno dei migliori album dei Venom a parere di chi scrive.

Come tante bands nate prima dell'ondata thrash, gli Atomkraft furono relegati in un limbo nel quale non era facile ritagliarsi i giusti riconoscimenti, in quanto il loro sound non era nè prettamente NWOBHM e nè thrash, ma portava elementi sia dell'uno che dell'altro genere, ma non venne metabolizzato per bene, forse troppo duro per i fan dell'HM e troppo debole per quello che avverrà di lì a poco, ovvero l'esplosione del thrash metal. La Minotauro Records ha deciso di ripescare nel passato più ignoto della band, confezionando una raccolta che contiene nel primo cd i demo e rehearsal risalenti al periodo compreso tra il1 980 al 1988. Nel secondo cd troviamo altri tre demo rispettivamente del 1985, 1993 e 2011, con l'aggiunta di due brani dal vivo del 1985, e un altro estratto live intitolato "Live In London". Nel terzo cd troviamo due show ossia "Live In Poland (1988) e "Lie in Holland" (2005).

Tralasciando il valore indiscutibile dell'opera, soprattutto storico, c'è da rimarcare che quest'opera mette in mostra diversi lati della band, da quello in studio, seppur in forma grezza di demo, a quello live, e nell'arco dei tre dischi qui esaminati proprio per questo fatto la qualità sonora non è al top, anche perchè diversi spezzoni live hanno la qualità di un bootleg. C'è anche da dire che la storia stessa della band non aiuta a sentire qualcosa di più professionale a livello di sound, perchè scorgendo nella loro discografia notiamo che tra tante releases, l'unico full-length è "Future Warriors" del 1985.
In parole povere credo che il potenziale di questa e altre band sia rimasto un po' soffocato perchè i nostri si sono trovati col suono giusto nel momento sbagliato. Tuttavia il leader Tony Dolan non ha avuto nemmeno troppa fortuna dalla sua parte, in quanto almeno due dei tre dischi che ha inciso coi Venom sono di ottima qualità, ma pochi li hanno accolti come meritavano. La consuetudine si sa, è un muro difficile da abbattere!
Operazione riuscita questa, ma che un po' come quella effettuata ad esempio per i Tactics sempre da Minotauro, è rivolta solo a collezionisti e maniaci di oggetti anche preziosi passati in sordina negli anni.
 
Recensione a cura di: Sergio Vinci "Kosmos Reversum"
VOTO: 70/100
 
Tracklist:
Disc 1
1. Annihilate the Bride 02:50
2. Sell It Fast 03:08
3. Tsunami 03:03
4. Dance of the Immortals 04:35
5. Atomized 05:34
6. Rich Bitch 04:17 
7. Teutonic Plague 03:26 
8. Vision of Belshazzar 04:13 
9. Foliage 03:05 
10. Requiem 04:13 
11. The Cage 03:43 
12. Maniac Man 04:53
13. Warfare 02:44
14. Total Metal 05:12 
15. Death Valley 05:22
16. Un-named Rehearsal 06:56
17. Made of Iron (Funeral Pyre) 02:54
 
DURATA TOTALE: 01:10:08
 
Disc 2
1. Pour the Metal In 02:50
2. Burn in Hell 03:00
3. Carousel 05:31
4. S.M.B. 03:10
5. Yo Mutha 03:55
6. Head Smashed in Buffalo Jump 04:33
7. Break Beast 01:01
8. Cold Sweat (Thin Lizzy cover) 02:59
9. Dead Again 01:34
10. The Darkening 05:01
11. Gripped 04:16
12. Original Live Intro 02:39
13. Future Warriors 03:36 
14. Total Metal 03:58 
15. Vision of Belshazzar 03:58 
16. Foliage 03:26 
17. Demolition 02:26
 
DURATA TOTALE: 57:53
 
Disc 3
1. Requiem 05:12 
2. Teutonic Pain 03:05 
3. Children of the Grave (Black Sabbath cover) / Four Horsemen (Metallica cover) 04:57
4. Welcome to Hell (Venom cover) 04:04
5. Pour the Metal In 02:44 
6. Dead Again 01:44
7. Queen of Death 03:42 
8. The Darkening 05:11
9. Carnivorous 02:17
10. Funeral Pyre 04:50 
11. I.C.G.A.F. 03:43
12. Whiskey Drinkers 03:13
13. Rich Bitch 04:14 
14. Cold Sweat (Thin Lizzy cover) 02:58
15. Total Metal 05:08 
 
DURATA TOTALE: 57:02

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...